fbpx

Energia green: cosa potrebbe accadere entro il 2050

Wind turbines, renewable energy on a green hill. Wind farm

I ricercatori del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) hanno elaborato delle previsioni molto particolari: entro il 2050 l’Italia potrebbe riuscire a produrre e ad usare energia green al 100%. La transizione energetica che punta all’incremento dell’utilizzo dei sistemi fotovoltaici, eolici e idroelettrici consentirà di migliorare il nostro futuro e di salvaguardare il nostro Pianeta.

Una roadmap da non sottovalutare

Gli studiosi del progetto hanno ideato una sorta di roadmap con un piano che si prefigge di suggerire i tipi di impianti più adatti per permettere la transizione green. Nella roadmap si parla anche di costi, di risparmio sull’acquisto dei combustibili e della nascita di circa 800.000 posti di lavoro, proprio grazie alla transizione all’energia green. Lo studio del CNR ha preso spunto da una serie di teorie della Stanford University, che nell’ormai lontano 2015 aveva progettato la transizione energetica per 139 nazioni.

Un investimento e un progetto dove le difficoltà non mancano

Sicuramente, la roadmap del CNR si presenta come un progetto ambizioso e difficile da portare a termine. Infatti, per soddisfare l’enorme domanda energetica sarà necessario erigere una gran quantità di impianti green tra turbine eoliche, pannelli che sfruttano l’energia solare e altri mezzi all’avanguardia. Si dovrebbero riuscire a produrre almeno 640 TW di energia in un anno solare.

Nonostante questo, possiamo affermare che non si tratta di un’impresa impossibile. Ad ogni modo, staremo a vedere cosa succederà nei prossimi anni. Quello che è certo è che l’energia green è il nostro futuro e per questo fa parte anche dei nostri progetti.

Superbonus: le ultime novità

Il Superbonus è un’agevolazione introdotta dal Decreto Rilancio, che si presenta come una detrazione fiscale del 110% sulle spese sostenute per lavori di consolidamento sismico

Leggi »